Lui, Slash

Nome: Slash
Cognome: Older
Data di nascita: 22 Aprile 2007
Data adozione: 26/29 Luglio 2007


[ULTIMO AGGIORNAMENTO: 14-03-2012]


LA SUA STORIA - Era passato meno di un anno da quando ero stato adottato da Livio e Giada. Col tempo avevo imparato i loro ritmi, i loro comportamenti nei miei confronti e a diventare il maschio alfa dominante. Spesso si arrabbiavano con me, ma solitamente riuscivo a fare sempre quello che mi andava. Ma, a dire il vero, mi sentivo un pò strano e passavo molto tempo buttato sul mio letto, e non sapevo il perchè.
E i bipedi, dall'alto della loro presunta saccenza, pensarono fosse bene provvedere a modo loro.
Una mattina, ricordo davvero molto calda da farmi stare con la bocca aperta stravaccato per terra, sentii i bipedi farfugliare qualcosa di strano, in maniera eccitata. E così, dopo avermi fatto fare una passeggiata in tutta fretta (e io ero stitico all'epoca... avevo bisogno di tempo per i miei bisogni), mi lasciarono a casa e andarono via.
Tornarono con odori di altri animali sparsi per il corpo. Che cosa strana, pensai: mai li avevo sentiti così profumati! Comunque tornai mogio mogio al mio letto e feci finta di niente.
Alcuni giorni dopo scendemmo nuovamente per la passeggiata, tutti e tre insieme, sorridenti, in un calduccio estivo non male, devo dire. Troppo contenti, pensai, per vedermi fare qualche bisognino.
Arrivati alla mia piazzetta dove spesso mi incontravo con i miei amici di corse e leccate, trovai un pò di bipedi che giochicchiavano con un quadrupede alquanto bizarro. Io li guardai in maniera scettica e il quadrupede si avvicinò ad annusarmi. Subito gli buttai un'occhiataccia per dirgli "Chi sei, che vuoi...", ma non mi sembrò un tipo sveglio. E da subito ci ignorammo, e mi misi a brucare erba.
Nel frattempo assistevo a delle cose strane: la mia padroncina che sorrideva, si accarezzava quell'essere. Una tizia che piangeva addirittura, e tutti che guardavano un pò me e un pò lui. Io pensai: non è che ci voglia tanto! Io sono quello più bello, cari bipedi. Quest'essere, a metà tra una iena e una tigre al negativo, non mi sembra un gran chè! E' tutto storto, sa di cucciolo, non sembra capire molto di quello che gli sta intorno, e in più ha quell'acconciatura strana, che solo un giovane strano potrebbe avere oggi come oggi! Quindi... lasciamo stare!
Ma la situazione precipitò drasticamente quando mi sembrò udire il mio padroncino dire: "Fonzie, allora? Te lo prendiamo il cane?". Feci finta di non capire ed ignorai tutti nuovamente. Ma in cuor mio tremavo. E infatti, di lì a poco, eccoci tornare a casa in quattro! E, come ho letto dal blog del mio amico Pablo, pensai "Cacchio, m'hanno preso un cane! Ma chi lo voleva?!". Ma la mia domanda ebbe subito risposta, quando i miei padroncini dissero tra loro "Speriamo che adesso non stia più abbattuto, avendo qualcuno con cui passare la giornata!". No! Quindi sarebbe tutta colpa dei miei ritmi di vita?!
Non mi dilungo ulteriormente, fatto sta che gli umani hanno sbagliato alla grande: io e questo quadrupede, denominato Slash (inutilmente, visto che ascolta solo se lo chiami con i nomi dei cibi) abbiamo giocato forse 3 volte in 5 anni, ci siamo bisticciati per il posto da cane alfa altrettante volte e passiamo la giornata ad ignorarci oppure io a rimproverarlo visto che, nei sui 32 chili di irruenza e poca eleganza in una casa grande quanto una manciata di cucce, non fa altro che fare cose sbagliate. 
Peggio di tutto sta il fatto che il mio stare abbattuto era semplicemente dovuto al fatto che ero (e sono) IPOTIROIDEO! Altro che cane da compagnìa!


Comunque sia devo dire che è un tipo simpatico, sempre allegro, che spesso mi fa ridere per le fesserie che fa. Certo, ha un caratterino un pò indomabile per i bipedi, ma non per me: ogni giorno mi fa vivere, di malesangue, ma mi riempie la giornata.


[AGGIUNGO] Dimenticavo: inizialmente si chiamava Pelo. Per fortuna in quanto a nomi i miei padroncini ci sapevano fare. Pertanto decidemmo di cambiare nome. Dapprima erano propensi per qualcosa tipo "Caffè", "Ringhio", "Catarro" o qualcosa del genere, perchè quando giocava con qualsiasi altro cane faceva sempre il rumore del caffè che esce dalla caffettiera. Poi l'attenzione si spostò sul suo modo di camminare, ancheggiante, sempre tutto storto, e da qui la decisione tra "Jack Sparrow" dei Pirati dei Caraibi oppure "Slash" dei Guns'n'roses. Essendo Jack un pò troppo usuale, decisero per Slash. Tutto questo lo so perchè il mio padroncino ce l'ha raccontato di recente. A dire la verità non ho capito quasi nulla del discorso, però ve lo ripropongo sapendo che voi ne capirete più di me.


Ecco alcune foto del tipo da cucciolo (arrivò che pesava 7 chili.. in un mese raggiunse i 20... e ora ne pesa 32):



NOMI CHE UTILIZZANO I BIPEDI PER CHIAMARLO E CHE HO IMPARATO A CAPIRE NEL TEMPO: Slesciolo, Slesciolder, Slescioldo, Capacchione, Negrone, Morgan Fridman (dicono per il nasone), Zampettone, Calzino, Cretollo, Iena, Amoroso, Leccone, [continua]

FRASI CHE HA INSEGNATO AI BIPEDI PER FARSI CAPIRE:
- Nessuna
[continua]

DICONO CHE LUI SIA: pieno d'amore, socievole con tutti, buono, impacciato, sempre affamato, pazzo, scemo, capatosta, [continua]

SPECIALITA': su tutte, sa cantare (cercalo su YouTube) e sa imitare Pippo Baudo!


Ed ecco com'è oggi:

Ed ecco perchè mi fa ridere spesso:






4 commenti:

  1. Risposte
    1. Eccotela mia cara padroncina! Il tuo Slash... mah, che ci troverai in lui? Non lo capirò mai! Forse a voi fa ridere, ma a me fa solo venire l'orticaria.

      Elimina
  2. Uh come ti capisco mio caro amico, quante ne abbiamo passate io e te!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti scrissi tempo fa, abbiamo passato le stesse tragedie!

      Elimina

Grazie! Torna spesso!